Un giorno a Wannsee

di , April 1, 2010 10:29 am

Salve a tutti!
Se vi piacciono le escursioni molto varie, questa è proprio quella che fa per voi. Oltre alla bicicletta, vi consigliamo di dotarvi di un costume da bagno, un pallone e uno zaino bello pieno di cibo per un pic-nic! A Wannsee potrete trovare tutto quello che fa per voi, incorniciato da uno splendido paesaggio.

Il giro a Wannsee non solo collega l’antica Berlino Orientale a quella Occidentale, ma anche il centro storico con i distretti costruiti in epoca imperiale, che concentrano ville di lusso e zone di svago nella periferia sud-ovest della città. Più concretamente, il giro comincia a Schlossplatz, nel centro città e finisce a Glienicker Brücke (proprio in corrispondenza del confine tra Berlino e lo stato di Brandeburgo, nei pressi di Potsdam), in un paesaggio idillico, tipico prussiano, pieno di parchi e palazzi.

Cominciando nell’antico edificio di Schlossfreiheit, il giro procede per  Schleusenbrücke  e poi per la piazza di Gendarmenmarkt verso Leipziger Strasse. Una volta in Leipziger Strasse, proseguiamo e arriviamo a Checkpoint Charlie. Il giro prosegue lungo la parte sud di Friedrichstadt, passando per il nuovo edificio del museo Ebraico.

Dopo Grossbeerenstrasse, superiamo il canale Landwehr e ci addentriamo in Kreutzberg. Da qui proseguiamo per Monumentenbrücke per ritrovarci già nel quartiere di Shöneberg.  Dopo aver superato il ponte Langenscheidt a scendendo per Belziger Strasse arriviamo al comune di Schöneberg, (Rathaus Schöneberg), sede dell’ufficio del sindaco e del Senato occidentale quando la città era divisa, e edificio famoso anche perché proprio da qui Kennedy pronunciò la celebre frase: “Ich bin ein Berliner “.

La passeggiata continua attraverso il parco pubblico di Schöneberg, (Volkspark Schöneberg), passando al di sotto della linea ferrotranviaria. In questo punto troveremo con ogni probabilità, la pista ciclabile piena di studenti dell’Università Libera (Freie Universidad). Da qui prendiamo la strada parallela alla linea metropolitana in direzione sud e superiamo Mexicoplatz per arrivare fino a Nikolassee.

A Nikolassee (vicino la stazione della S-Bahn) possiamo scegliere tra una serie di sentieri adatti alla bicicletta. Dal ponte di Wannsee (Wannseebrücke), possiamo godere della  particolare vista del Grande e del Piccolo Wannsee (Grosser y Kleiner Wannsee).

Arrivati a Pfaueninselchaussee in Königstrasse possiamo segliere tra due strade che ci portano entrambe a Glienicker Brücke:
1) Il tratto più corto e più rapido dei due che ci porta lungo Wannsee per Königstrasse e Schäferberg.

2) Per gli amanti della natura e per i più romantici, raccomandiamo invece di seguire la segnaletica per R1 e la via del Muro di Berlino che passa per Pfaueninselchaussee e Haveluferwanderweg.

A questo punto, ci imbattiamo nel paesaggio delle Arcade Prussiane, una zona di palazzi e laghi tra la Pfaueninsel (Isola dei Pavoni) e il Parco Sansouci.

Alla fine, arriviamo all’incrocio di Havel in direzione Potsdam. Da qui possiamo ammirare “la vista dei cinque palazzi”, uno dei panorami più spettacolari della zona del Basso Havel. Da qui si può completare un giro a Potsdam o prendere la strada del Muro di Berlino lungo Griebnitzsee.
Questo giro può essere considerato di difficoltà intermedia, non per la sua difficoltà quanto per la sua estensione (solo andata 28 km). Ciò nonostante, se viaggiate con bambini o semplicemente preferite fare solo il percorso di andata, potete combinare il giro in bici con un ritorno in S-Bahn. I treni partono di frequente dalle stazioni che potete trovare facilmente sia in città che nei tratti più di campagna. In questo modo non avrete di che preoccuparvi perchè avverte sempre la possibilità di prendere un mezzo se siete stanchi o se dovesse accadervi qualsiasi cosa.
Speriamo che gradirete questa proposta. È davvero piacevole e potrete ammirare un paesaggio davvero diverso dal quello del centro di Berlino!
P.s.: Oggi vi lasciamo la mappa ufficiale del giro che potrete trovare in tutti gli uffici di informazione turistica della città.

 

Lascia un commento

Devi essere collegato per inviare un commento.

Panorama Theme by Themocracy